I dispositivi mobili di ultima generazione, come Smartphone e Tablet, fanno ormai parte integrante del nostro quotidiano e Samsung è uno dei principali marchi di questo settore, sia per qualità che per diffusione dei propri smartphone e tablet. L’utilizzo dei vari Samsung Galaxy S4, S5, S6 fino al più recente e innovativo Galaxy S7 ha fatto crescere semprè più anche la richiesta di assistenza tecnica per diversi tipi di riparazione.

In assoluto uno degli interventi di riparazione più richiesto è quello relativo alla sostituzione del vetro del dispositivo.
Gli schermi dei nuovi smartphone Samsung sono sempre più grandi e al contempo sempre più esposti al pericolo di rottura in caso di caduta o urto.

Riparazione vetro Samsung a Roma

Per fortuna è possibile intervenire sui dispositivi Samsung con una certa facilità ed è quindi possibile ricorrere alla riparazione del vetro Samsung a Roma affidandosi ad uno dei tanti centri di assistenza Samsung Italia autorizzati.

Continua a leggere

Il termine SEA ha molti significati (su tutti ‘mare’ in lingua inglese) ed è anche riconducibile a diverse sigle ed acronimi, a tal proposito esiste una specifica pagina di disambiguazione del termine SEA su Wikipedia.

Nel mondo del Web Marketing il termine SEA è l’acronimo di Search Engine Advertising e non va confuso con il termine SEO che sta invece per Search Engine Optimization ossia l’attività di ottimizzazione dei siti web per il posizionamento sui motori di ricerca.

sea-search-engine-advertising

Cos’è il Search Engine Advertising?

Il termine SEA identifica l’attività di pubblicazione e gestione  di annunci pubblicitari a pagamento all’interno dei motori di ricerca (come ad esempio google.it) svolta in corrispondenza di determinate ricerche effettuate dagli utenti del web.

Grazie a questa tecnica di online advertising è possibile, per aziende e professionisti, mostrare un proprio annuncio pubblicitario solo nel momento in cui un utente avrà svolto una determinata ricerca all’interno del motore di ricerca. L’annuncio verrà mostrato insieme ai risultati di ricerca naturali (detti organici) del motore di ricerca ma in una posizione diversa rispetto a questi ultimi.

In google, ad esempio, questi annunci sponsorizzati vengono mostrati subito prima dei risultati di ricerca organici e anche subito dopo.

Quando un utente del motore di ricerca clicca su uno di questi annunci viene inviato su una pagina web detta landing-page, ossia pagina di atterraggio. Questa pagina ha lo scopo di presentare un prodotto o un servizio all’utente ed indurlo a compiere un’azione come lasciare i propri dati di contatto o effettuare un’acquisto.

Continua a leggere

Avete bisogno di anonimizzare gli indirizzi IP tracciati dal vostro Google Analytics e state utilizzando Google Tag Manager per inserire il codice di monitoraggio di Analytics sul vostro sito web?

Con le recenti disposizioni del Garante della privacy in materia di cookie, informativa privacy e notificazione da parte di chi svolge attività di profilazione potrà essere molto utile anonimizzare gli indirizzi IP tracciati da Google Analytics per ridurre quindi il potere identificativo dei cookie generati tramite il vostro sito web.

tag-manager-analytics

Il Garante della privacy con un chiarimento dello scorso 10 giugno ha pubblicato un’infografica che riepiloga tutte le casistiche per i siti e blog che utilizzano cookie, la terza casistica dell’infografica è relativa a tutti i siti che installano cookie analitici di terze parti adottando strumenti che riducono il potere identificativo dei cookie, come ad es. anonimizzare gli indirizzi ip degli utenti.

Continua a leggere

Se per qualsiasi motivo avete deciso di interrompere il vostro rapporto con Fastweb dovete assolutamente ricordarvi di effettuare la “restituzione apparati Fastwebentro 30 giorni dalla disattivazione dei servizi.

Fate quindi molta attenzione, perchè al contrario di alcuni servizi offerti dalla cara Fastweb, quello di recupero crediti funziona a gonfie vele e vi vedreste subito recapitare a casa una richiesta di pagamento di 110 € per il modem o hag non restituito.

Attenzione inoltre ai fantomatici SMS che vi dovrebbero arrivare per segnalarvi questa cosa, molti operatori vi dicono di non preoccuparvi perchè Fastweb per la restituzione del modem vi invierà un SMS, alcuni arrivano a dire che se non ricevete questo SMS allora potete non restituire l’apparato… FALSO, restituitelo sempre e comunque, la macchina del recupero crediti è in agguato.

Continua a leggere

Lezione n°1

Un uomo va sotto la doccia subito dopo la moglie e nello stesso istante suonano al campanello di casa.

La donna avvolge un asciugamano attorno al corpo, scende le scale e correndo va ad aprire la porta: è Giuseppe,

il vicino.

Prima che lei possa dire qualcosa lui le dice: “ti do 800 Euro subito in contanti se fai cadere l’asciugamano!”

Riflette e in un attimo l’asciugamano cade per terra…

Lui  la guarda a fondo e le da la somma pattuita. Lei, un po’ sconvolta, ma felice per la piccola

fortuna guadagnata in un attimo risale in bagno. Il marito, ancora sotto la doccia le chiede chi fosse alla porta.

Lei risponde: “era Giuseppe”. Il marito: “perfetto, ti ha restituito gli 800 euro che gli avevo prestato?”

Morale n°1:
Se lavorate in team, condividete sempre le informazioni!


Lezione n°2

Al volante della sua macchina, un attempato sacerdote sta riaccompagnando una giovane monaca al

convento. Il sacerdote non riesce a togliere lo sguardo dalle sue gambe accavallate. All’improvviso poggia

la mano sulla coscia sinistra della monaca. Lei lo guarda e gli dice: “Padre, si ricorda il salmo 129?”

Il prete ritira subito la mano e si perde in mille scuse.

Continua a leggere

Cara Fastweb ti saluto e vado in Wind… o almeno ci provo, non ho ancora eccessiva fiducia nei codici migrazione ma vale la pena correre il rischio.
Per quale motivo dovrei continuare a pagare uno dei servizi più cari d’Italia? Si è vero il tuo servizio adsl è ottimo… ma tutto il resto?
Ancora ricordo quelle 2 occasioni nelle quali sono stato trattato malissimo al telefono dalle tue impiegate dell’amministrazione… e per cosa? Per farmi riattivare un servizio che per errore mi avevi disabilitato!

Ciao Fastweb, ti saluto
E vogliamo parlare dei 99,00 euro che mi hai sottratto per il servizio mobile + telefonino che non ho ma visto? Sono passati quasi 2 anni, ho scritto del tuo fantomatico servizio mobile fastweb, ho inviato diversi fax e fatto solleciti telefonici… ma hai deciso di ignorare totalmente uno dei tuoi tanti clienti insoddisfatti. Inoltre hai incassato 99,00 euro per un telefonino che non hai mai consegnato e che trovo quindi difficili da giustificare per il fisco… ma tanto siamo in Italia, chi controlla? Forse il Gabibbo, ho scritto anche a lui nella disperazione ma niente, sembra sia troppo occupato… mi ignora anche lui.

Continua a leggere

Ogni anno Google esamina i miliardi di query digitate dagli utenti di tutto il mondo nelle ricerche Google per scoprire il cosiddetto Zeitgeist, lo spirito dei tempi.

E’ incredibile scoprire ad esempio quanto siano cercati alcuni termini o siti dei quali noi ignoriamo totalmente l’esistenza ed è ancora più interessante paragonare lo Zeitgeist globale con quello dei singoli paesi, nel nostro caso l’Italia.

google zeitgeist 2009

Lo ZEITGEIST 2009 GLOBALE lo trovate a questo indirizzo:
http://www.google.com/intl/it/press/zeitgeist2009/index.html

Osservando i risultati si ottengono informazioni sorprendenti, si scopre ad esempio che “tuenti” è al terzo posto tra i termini di ricerca in ascesa, subito dopo gli inevitabili “michael jackson” e “facebook“.
Ora sono pronto a scommettere che molti italiani non hanno la più pallida idea di cosa sia “tuenti” e giustamente visto che si tratta di un Social Network spagnolo rivolto solo agli spagnoli, in pratica una sorta di Facebook per la sola Spagna.
Ma questo può farci capire molte cose, gli spagnoli sono molto nazionalisti e probabilmente meno utilizzatori di Facebook visto che “tuenti” è il secondo sito più visitato della Spagna e ovviamente riceve contatti da tutta la popolazione di lingua ispanica.

Continua a leggere

Quando ho un pò di tempo adoro andare in giro per la rete a curiosare tra i tantissimi temi WordPress esistenti, devo dire che se si fanno ricerche approfondite e non ci si ferma sui 3-4 principali (e inflazionati) siti di raccolta temi si ottengono dei risultati incredibili, una vastissima scelta di temi di alta qualità e dal design curatissimo, veramente per tutte le esigenze e le tasche.

wordpress_logo

Senza perdermi in chiacchere inserisco 2 link che vi portano a 2 interessanti collezioni di temi WordPress, il primo link è un articolo che ho importato nel mio Posterous (un servizio fantastico del quale dovrei proprio parlare) relativo a ben 30 diversi temi WordPress, il secondo link vi porta invece nella sezione temi di un blog dedicato esclusivamente a WordPress e relative risorse:

Tra i tanti temi WordPress presentati segnalo in modo particolare i seguenti:

Continua a leggere

Oggi spenderò poche parole per parlare di un nuovo motore di ricerca che di parole, testi e documenti invece ve ne farà trovare tantissimi, si chiama Gdocu ed è un progetto tutto italiano.

Al contrario dei più diffusi e comuni motori di ricerca, come google, yahoo o bing, con Gdocu potrete eseguire delle ricerche specifiche su file e documenti presenti in rete.

Siete alla ricerca di un guida o di un manuale? Oppure di un e-book? Di un qualsiasi documento in formato Word o Pdf? Allora prendete in seria considerazione l’utilizzo del motore di ricerca Gdocu.

Gdocu - motore di ricerca per file e documenti

Come in tutti i motori di ricerca dovrete semplicemente inserire nell’apposito campo le parole chiave di vostro interesse e Gdocu effettuerà per voi la ricerca su tutti i documenti presenti in rete che soddisfano la vostra richiesta.

E’ inoltre possibile concentrare la ricerca direttamente sulla tipologia di file desiderata: Pdf, Word, Power Point e altro.

Continua a leggere

Il bello del Social Web è che spesso sono le notizie a trovare te e non il contrario, proprio come in questo caso quando Gerardo Siciliano, in arte iPhoneXCoder, mi ha contattato per segnalarmi una sua applicazione per iPhoneReal Drums.

Con l’applicazione Real Drums è possibile trasformare il proprio iPhone in una batteria musicale portatile ed esibirsi in delle spettacolari Drum Sessions.

Real Drums per iPhone - Kit batteria

L’originale applicazione prevede la scelta tra diversi tipi di strumenti a percussione, non solo batteria tradizionale quindi ma anche bongo e percussioni “alternative”.

Entrando nel dettaglio scopriamo che con Real Drums è possibile suonare:

  • 3 tipi di batteria (presto arriveranno altri kit di suoni)
  • un bongo
  • una speciale BATTERIA DA CUCINA (fatta con delle reali pentole, padelle e altri arnesi da cucina)

Continua a leggere